ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE MATTEI
Viaggio di istruzione a Strasburgo

Meta del viaggio di istruzione delle classi terze e quarte della sezione B del liceo scientifico, accompagnate dalle docenti Incerti Mariacristina, Elena Rossi e Laura Torricella, quest’anno sono state le città di Basilea, Strasburgo e Friburgo. In queste località, oltre a musei, chiese, palazzi, siti di interesse artistico e ambientale (il quartiere interamente eco-sostenibile di Vauban a Friburgo) abbiamo avuto l’opportunità di visitare il Parlamento europeo e il Consiglio d’Europa. Entrambe queste istituzioni si trovano a  Strasburgo, città alsaziana scelta come simbolo di pace ed unione tra Francia e Germania, nazioni che per anni si sono contese il dominio della regione. Nella  mattinata dell’11 aprile abbiamo visitato per primo  l’edificio del Consiglio d’Europa, esternamente di immediato impatto: comunica l’importanza dell’organismo a livello internazionale,  grazie anche alle 47 bandiere simbolo degli stati membri. Fondamentali per noi, anche in vista dello studio della nuova disciplina di Cittadinanza e  Costituzione, le informazioni forniteci dalla guida riguardo le principali funzioni dell’Istituzione (promozione dei diritti umani, stipulazione di accordi tra stati membri e non). Nella data che abbiamo scelto era prevista una seduta parlamentare a cui abbiamo potuto eccezionalmente assistere: abbiamo potuto così ascoltare il primo ministro armeno Nikol Pashinyan che ha parlato degli importanti progressi intrapresi dalla sua nazione verso la democrazia e delle relazioni tese con Turchia, Iran ed Azerbaigian. L’esperienza del dibattito che ne è seguito ci ha sicuramente permesso di renderci conto di quelle che sono le modalità di discussione all’interno dell’organizzazione, e ha costituito una prima forma di orientamento per quelli di noi che sono interessati ad un impegno  futuro nell’ambito politico-giuridico-istituzionale. Inoltre, ciò che ci ha colpito e in un certo senso rassicurato, è stata la consapevolezza di appartenere ad un contesto che tutela e garantisce in modo sistematico i diritti di ogni cittadino. Percepire questo impegno così da vicino ci è stato molto utile per valutare positivamente il valore dell’Unione Europea, oggi più che mai, purtroppo, messo in discussione da più parti.

Nel pomeriggio dello stesso giorno ci siamo spostati al Parlamento Europeo, attualmente presieduto dall’italiano Antonio Tajani; un’istituzione quella del Parlamento, che si configura come centro nevralgico dell’Unione. Una guida ci ha illustrato in lingua inglese le principali responsabilità di questo organismo, chiarendo quelle che erano le nostre maggiori perplessità e curiosità, anche grazie all’ausilio di video esplicativi, brochure e postazioni digitali. A conclusione della giornata abbiamo completato la visita all’intera struttura, di cui segnaliamo una curiosità: l’edificio sembra non essere stato ultimato: il progettista Henry Bernard ne ha volutamente e apparentemente lasciato incompiuta la sommità per simboleggiare come l’Unione Europea sia in continua costruzione, crescita ed espansione.  Molto utile è stato definire gli obiettivi e le aree di interesse su cui i 751 parlamentari continuano a lavorare, soprattutto perché parte dei partecipanti al viaggio d’istruzione quest’anno sarà chiamata ad uno dei principali diritti e doveri del cittadino: il voto. Inoltre  le conoscenze acquisite, non solo hanno introdotto ed anticipato alcune tematiche che verranno trattate  durante il quinto anno, ma hanno anche costituito un passo fondamentale  nella nostra formazione di cittadini consapevoli ed informati. Prima di dirigerci all’hotel anche un momento di svago allo zoo di Strasburgo tra pavoni, fenicotteri e macachi.

Nel complesso è stata una giornata molto intensa in cui abbiamo avuto modo di vivere in prima persona una realtà che conoscevamo solo tramite i media. In tutti si sono consolidate  la consapevolezza e la responsabilità  di fare parte di un grande e unico progetto fondamentale per il nostro futuro.


Pubblicata il 17 maggio 2019

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.