ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE MATTEI
Romania 2019

Otto studenti delle classi 4^A e 4^B del Liceo Scientifico, accompagnati dai Prof. Claudia Pavesi e Danilo Testa, hanno partecipato, dal 17 al 23 marzo 2019, al primo scambio del progetto Erasmus+ Cities of the Future, Future Citizens.

Il centro delle attività è stato il Liceul Teoretic Sfanta Maria di Galaţi (Romania), che ha ospitato le delegazioni di studenti e professori provenienti dalle scuole partner di Burgas (Bulgaria), Amiens (Francia) e ovviamente Italia: gli alunni hanno presentato gli studi realizzati prima della mobilità, illustrando le caratteristiche delle città di provenienza, valutandone il grado di sostenibilità ambientale, economica e sociale ed evidenziando punti di forza e debolezza; hanno poi spiegato come immaginano le città del futuro proponendo racconti originali, video e brevi rappresentazioni teatrali. Glistudenti, organizzati in gruppi misti per paese di provenienza, hanno poi ideato possibili soluzioni alle problematiche che riguardano le città di oggi, quali l’inquinamento, il traffico automobilistico e la qualità dell’alimentazione. I lavori di gruppo e la presentazione pubblica dei risultati raggiunti sono stati un’ottima occasione per potenziare le proprie competenze linguistiche (inglese), sociali e trasversali.

Le attività progettuali sono state supportate da una serie di visite tematiche presso alcune istituzioni della città: la visione di un video sull’origine dell’Universo presso il Museo di Scienze Naturali e la visita al Giardino Botanico hanno offerto spunti di riflessione riguardo all’unicità della Terra come pianeta della vita; i laboratori di ricerca in nanotecnologie, fisica dei materiali, acquacultura e inquinamento acustico e atmosferico, hanno permesso agli studenti di scoprire come la scienza lavora al servizio delle città, alla ricerca di soluzioni sempre più efficaci e sostenibili. La mini-crociera sul Danubio e la visita al centro locale di depurazione delle acque hanno posto l’accento sulla centralità dell’acqua per la vita. Infine, un incontro con alcuni rappresentanti dell’associazione “Galaţi, my hometown” ha offerto agli studenti l’opportunità di conoscere i problemi della città e di scoprire come gli abitanti di Galaţi immaginano il futuro della loro città.

Tanti i momenti di socializzazione e svago, con pranzi e cene a base di piatti locali e di musica tradizionale. Grazie alla scuola romena per la simpatia e ospitalità con cui ci hanno accolto!

Prossimo scambio in Bulgaria nella primavera del 2020.


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.