Uscita di socializzazione delle Classi Prime Liceo Scientifico

Per iniziare ad instaurare un clima di collaborazione tra le due classi prime del liceo scientifico, gli alunni, accompagnati dai professori Ferrari, Delmiglio, Maccauso e Torricella, si sono recati martedì 2 ottobre nel pittoresco borgo di Fontanellato.

Dopo una tranquilla colazione nel centro storico, la comitiva ha visitato la Rocca Sanvitale scortata da due guide specializzate e disponibili a fornire qualunque informazione sul maniero edificato nel XII secolo e fino al 1948 di proprietà dei conti Sanvitale e su alcuni artefatti presenti nelle varie stanze (orologio artigianale ricchissimo di dettagli, astrolabio, clavicembalo, cimeli appartenuti alla duchessa Maria Luigia d’Austria…..), alla scoperta di un passato che è importante ricordare.

All’ingresso al primo piano i ragazzi hanno potuto visitare la stanza delle armi, dove sono custodite armi di epoche diverse tra cui spade, lance, mazze chiodate, baionette, fucili e pistole e si trova un camino in pietra con lo stemma della famiglia. Il soffitto di questa sala è affrescato con immagini di divinità romane sotto le quali compare una scritta benaugurante per la famiglia, in lingua latina. Sempre al primo piano si trova la sala del biliardo, dove le classi hanno scoperto i passatempi dei nobili nel 1700: curioso il fatto che giocassero a biliardo, standosene comodante seduti.

In una torre della rocca, prima adibita a cella, vi è la camera ottica nella quale sono presenti due postazioni atte all’osservazione di una parte dell’ambiente esterno al castello tramite l’utilizzo di due prismi. L’immagine, catturata da questi ultimi, viene riflessa da alcuni specchi e successivamente proiettata su due pannelli che permettono di avere un’ampia visione dell’esterno, senza essere visti.

Sempre al piano terra si trova il gioiello artistico del castello: la saletta con gli affreschi relativi al mito di Diana e Atteone del Parmigianino che, oltre a raccontare una storia, permettono di ricavare alcune informazioni sulla famiglia (la perdita di un figlio in tenera età).

L’uscita ha centrato l’obiettivo: i ragazzi hanno instaurato buoni rapporti che continueranno nel tempo……si spera con un’altra gita a breve!


Pubblicata il 11 ottobre 2018

Condividi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.