Il Mattei e la Realtà Aumentata

La realtà aumentata fa il suo ingresso per la prima volta nella Zobia, il carnevale fiorenzuolano.

Grazie ad un gruppo di allievi del Polo Scolastico Mattei i visitatori della Mostra-Concorso Fotografica hanno potuto “espandere” la loro esperienza visiva.

Come è stato possibile? Attraverso un’ applicazione gratuita i ragazzi hanno collegato ad alcune foto i rispettivi video girati durante il carnevale fiorenzuolano. Grazie a loro quindi le zobie, le maschere, gli attori di strada prendono vita. Basta puntare il proprio device sulla foto esposta, perché si apra automaticamente un video ad essa collegata.

Nella giornata inaugurale della mostra gli studenti hanno dato assistenza a coloro che non sono avvezzi al digitale.

Meraviglia per molti degli spettatori, che hanno visto animarsi 16 tra le 140 foto proposte.

I 16 filmati sono stati montati dagli stessi studenti, seguiti da tre docenti:

  • Gionatha Massini,
  • Orazio Iuliano
  • Samantha Aimi.

 

C’ è stato anche chi, leggendo sul quotidiano locale Libertà l’appello degli studenti a caccia di filmati, li ha forniti volentieri.

Gli studenti impegnati in questo progetto sperimentale sono stati:

  • Simone Contini (classe 1 B ITT)
  • Giuseppe Di Lauro (classe 1 C ITT)
  • Jacopo Fedeli (classe 1 A LS)
  • Luca Maccagni (classe 1 A LS)
  • Filippo Manni (1 A LS)
  • Antonio Domenico Simone (classe 1 C ITT)
  • Isacco Torricella (classe 1 A LS)
  • Filip Zasada (classe 1 C ITT)

 

Un sentito ringraziamento ai membri del Circolo Cinefotografico di Fiorenzuola d’Arda e a tutti i cittadini per la disponibilità

Per chiunque voglia provare l’ esperienza della realtà aumentata:

Circolo Fotografico Fiorenzuola

 

Zobia 2018 2


Pubblicata il 25 marzo 2018

Condividi

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.