Condividi

L'Istituto “E. Mattei” nasce dall'aggregazione (in tempi diversi) di quattro scuole:

 

Liceo Scientifico - Esisteva fin da prima della seconda guerra mondiale come sezione staccata del Liceo Scientifico di Piacenza. Nel 1954 divenne autonomo con il nome di Liceo Scientifico “Enrico Fermi” Nel 1990 traslocò da p.le Taverna alla sede attuale e nel 1994 fu aggregato all’I.T.C. “E. Mattei”

Istituto Professionale per l'Industria e l'Artigianato - Sorse a Fiorenzuola nel 1965 come sede coordinata I.P.S.I.A. "Leonardo da Vinci"di Piacenza. La sua prima sede fu in via Bressani dove l’istituto rimase fino al 2000. Nel 1999 fu aggregato all'I.T.C. "E. Mattei"

Istituto Tecnico Commerciale - Nacque nel 1972 come sezione staccata dell'I.T.C. "G.D. Romagnosi" di Piacenza. Fu collocato in p.za F.lli Molinari fino al 1980 quando traslocò in via P. Boiardi. Nel 1977 fu aggregato all'I.T.C. "L. Einaudi" di Piacenza e nel 1978 divenne autonomo con il nome di I.T.C. "Enrico Mattei"

Istituto Tecnico Industriale - Fu istituito nel 2001 e fu dapprima ospitato all’interno degli altri edifici. Dal settembre 2004, è collocato all’interno del nuovo edificio costruito dall’Amministrazione Provinciale. Usufruisce di laboratori propri e di quelli in convenzione d’uso con il CFP Tutor.

 Liceo delle Scienze Umane - Nasce nell'a.s. 2014/15 rispondendo all'esigenza, avvertita sul territorio, di avere a Fiorenzuola un secondo indirizzo liceale in ambito diverso da quello scientifico

 

Il riordino dei percorsi di studio attivato nel 2010 dalla cosiddetta "riforma Gelmini", ha modificato denominazione e curricoli degli indirizzi. Le nuove denominazioni sono:

Liceo Scientifico

 Liceo delle Scienze Umane

Istituto Tecnico Economico (Amministrazione, Finanza e Marketing)

Istituto Tecnico Tecnologico:

Indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia

Indirizzo Elettronica e Elettrotecnica (a partire dall’anno scolastico 2011/2012

Istituto Professionale Industria e Artigianato (Manutenzione e Servizi)

 

Caratteristiche dell'Istituto:

 

Il Polo Scolastico "Mattei" di Fiorenzuola ha una storica e radicata presenza in Val d'Arda: è una scuola "vicina" al suo territorio che anno dopo anno ha dimostrato e dimostra di valere. E’ facilmente raggiungibile con linee di autobus da Alseno, Cadeo, Carpaneto, Castell’Arquato, Cortemaggiore, Lugagnano, Morfasso, Pontenure, Roveleto, Vernasca, Villanova che fermano nel piazzale del campus o nelle adiacenze Nel tempo si è trasformato, scommettendo sul miglioramento della didattica e sulle tecnologie. In questi campi vanta una serie di primati a livello provinciale: - primo ad investire nelle lavagne interattive multimediali, conta su un invidiabile rapporto tra classi e LIM (13 su 31); - primo per rapporto alunni - ore di stage in azienda o centro di ricerca (con durate e formule diverse per liceo, tecnici e professionale); - primo ad usare gli SMS per rapide comunicazioni alle famiglie, segnalazioni assenze e ritardi e impegnato a potenziare le strumentazioni tecnologiche al servizio della comunicazione e della didattica, anche con una sperimentazione sulla didattica a distanza via web.

- in quanto Polo multi-indirizzo rende agevoli i passaggi da un corso all’altro, anche in corso d’anno, applicando in modo flessibile il principio delle “passerelle”

- si avvantaggia dall’avere più indirizzi anche per quanto riguarda l’uso integrato dei propri laboratori (fisica 1 e 2, biologia e microscopia, chimica, informatica 1, 2, 3 e 4, disegno CAD, automazione) e le officine (elettrica e meccanica)

- è’ attento alla dimensione umana e comunicativa, facilitata dalle medie dimensioni che consentono di mantenere un sistema di relazioni personali tra personale ATA, studenti, famiglie, docenti e dirigenza In tutti gli indirizzi sono attive da subito le principali novità che la riforma propone: - avvio all’uso dell’inglese come lingua veicolare per affrontare le discipline di studio (con docenti madrelingua), - potenziamento della didattica laboratoriale, - uso sistematico di alternanza scuola-lavoro e stages, - introduzione di percorsi facoltativi personalizzanti lo studio, - raccordo con il territorio attraverso i Comitati tecnico-scientifici, la partecipazione ad eventi culturali e iniziative di solidarietà.

Progetti, scelte didattiche e disponibilità strutturali qualificano l’offerta formativa:

- Tecnologie didattiche: inserimento nel circuito nazionale di eccellenza Classi 2.0, dotazione LIM in tutte le prime, seconde e (future) terze, copertura wireless di tutti gli ambienti.

- Organizzazione: orario flessibile con moduli di 55’ e due moduli settimanali di recupero in orario stabile, tutte le lezioni al mattino, divisione dell’anno in trimestre e pentamestre così da consentire una prima valutazione tempestiva e avere più tempo per il recupero.

- Personalizzazione: ventaglio di attività elettive pomeridiane (laboratorio musicale, teatrale, di giornalismo, cinema, certificazioni linguistiche e informatiche, sport), partecipazione attiva a costruzione di eventi (ad es. mostra “La scienza dei giocattoli”, progetto “S.O.S. Decoder”, “Progetto Ligabue”, )

- Recupero delle difficoltà: sportelli di consulenza con docenti interni durante tutto l’anno, una settimana di recupero a mattinata piena a gennaio, corsi pomeridiani, sperimentazione di recupero in teledidattica.